Pubblicato da: chinonrisica | 12 maggio 2014

Studentesse rapite. Sorelle di tutte noi

I rapimenti di ragazze in Nigeria si moltiplicano e colpiscono le donne che tentano di recuperare dignità e consapevolezza attraverso lo studio e l’impegno extra domestico. Credo sia giusto far giungere la voce delle donne del nostro Trentino a sostegno delle madri e delle famiglie ignorate dal governo nigeriano.

La crisi economica e le imminenti elezioni europee non possono renderci sordi alla doppia violenza di cui sono vittime le giovani nigeriane. Colpite perchè donne e perchè studentesse. Per noi un balzo nel medioevo,  inimmaginabile e  lontano.
Le ragazze rapite hanno l’età delle nostre figlie, coltivano analoghi desideri e speranze, hanno diritto agli stessi sogni.
Non facciamo mancare loro, magari attraverso un messaggio all’ambasciata nigeriana ( nigerian.rome@iol.it) la nostra solidarietà e il nostro pensiero di madri e sorelle.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: