Pubblicato da: chinonrisica | 15 aprile 2014

Emendamento “ad provinciam”

Dopo esserci indignati per anni contro le leggi ad personam di stampo berlusconiano, sembra piuttosto triste,oggi, ritrovarle proposte da Lorenzo Dellai.
Forse ignaro del fatto di rappresentare la Nazione,secondo quanto previsto dall’art.67 della Costituzione, il neo presidente della Commissione dei 12 cerca di porre rimedio alle manie di grandezza, evidenziate durante il ruolo di Presidente della Giunta,facendo ratificare dal Parlamento il frutto dei suoi errori strategici. Per salvare i dipendenti assunti senza concorso e per spalmare sui contribuenti l’enorme carico tributario accumulato da ITEA spa, tenta di inserire il nostro ente di edilizia pubblica agevolata in un limbo giuridico indefinito ed ibrido. Poco gli importano le conseguenze inique, l’inevitabile contenzioso,la scarsa chiarezza e le commistioni sgangherate provocate dall’interazione tra lo status di ente pubblico e quello di ente privato. Il diritto, per alcuni, è solo un fastidio da eliminare, magari esercitando un potere legislativo da nominati.
Se Renzi e la sua maggioranza hanno davvero voglia di nuovo, stiano alla larga dai professionisti dell’inciucio normativo e delle leggi ad personam. ( o “ad provinciam”!) Di qualunque provenienza politica.Scriverò ad ogni capogruppo parlamentare per tentare di evitare che si ponga rimedio agli errori trentini attraverso normative nazionali ingiuste e confuse. L’autonomia deve dare buona prova di sè, non chiedere scorciatoie che ne indebolirebbero credibilità e vigore.

Invito tutti voi a fare lo stesso. Copiando ed incollando questo messaggio:

NO All’emendamento Tonini-Panizza alla conversione del decreto legge 28 marzo 2014 sulla casa. Le s.p.a. private restino tali, godendo i vantaggi del privato, o vengano trasformate in un ente pubblico,rispettandone le regole. Niente emendamenti “ad provinciam”, per salvare le scelte sbagliate dell’ex giunta di Lorenzo Dellai.

Troverete gli indirizzi sul sito www.parlamento.it.
Più ne inviamo più esiste la speranza di essere ascoltati. Potete inviarla ai capigruppo o a tutti i parlamentari, a vostra scelta.
Buon lavoro

Annunci

Responses

  1. E’ molto apprezzabile che ci siano persone che vigilano sulle attività dei pubblici amministratori e tutti dobbiamo ringraziarli poichè danno voce a tutti coloro che non sanno a chi rivolgersi.Grazie ancora,Bruno Marzi da Roma.

    • Grazie, gentile Bruno. Speriamo che serva almeno a frenare un po’ il debordare del potere di chi si crede intoccabile! Buona Pasqua!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: