Pubblicato da: chinonrisica | 18 ottobre 2013

Q….come quote rosa

In odore di elezioni ritornano in auge le donne.Tra un’elezione e l’altra le donne sono oscurate, discriminate,relegate in lavori sottopagati o licenziate. E le leggi che potrebbero aiutare il loro ingresso nelle istituzioni sono snobbate, in modo trasversale.
Bocciata in Trentino, come in Sardegna, la modifica alla legge elettorale che prevede la doppia preferenza di genere viene considerata una forzatura, in odore di incostituzionalità.
Mi chiedo che cosa ci sia di costituzionale,invece,in una realtà in cui su 35 consiglieri solo 4 sono donne, di schieramenti diversi. In rappresentanza di una popolazione in maggioranza femminile.
Il punto davvero dolente è che le donne non riconoscono carisma e credibilità alle candidate. Che a loro volta sembrano , il più delle volte, raccolte all’ultimo momento, tra persone degne, ma disinteressate. Che soprattutto non costituiscono un pericolo per l’uomo dominante. L’uomo, appunto. Perchè in Trentino i candidati Presidente sono 11 e tutti uomini.
Le donne sono obbligatorie nelle liste, ma non sono sostenute dai partiti che le candidano. E così l’elezione si allontana. Anche perchè le donne sono impegnate in attività molteplici: spesso sole a sostenere il peso effettivo della famiglia non tollerano le fumisterie inconcludenti della politica parolaia e si sentono prudere le mani quando non possono raggiungere risultati ed obiettivi.
Così hanno lasciato che fossero gli uomini ad occuparsi di politica e gli uomini l’hanno organizzata a loro uso e consumo, escludendole.
Il momento, però, è complicato e doloroso. Ed è proprio quando i problemi incalzano che le donne possono dare il meglio di sè.
Ho combattuto con forza le quote rosa, perchè mi sento in grado di competere, in piena parità, nella campagna elettorale.
Ma se i giornali dedicano pagine residuali alle candidate ( e sempre alle stesse!),se gli spazi mediatici sono occupati solo da uomini, sarà complicato emergere, essere elette. E se avverrà, una donna avrà lavorato e faticato il doppio, rispetto ad un uomo.
Ma a questo siamo abituate, care amiche!
Il 27 ottobre gli elettori in Trentino saranno 416498, in maggioranza donne (214015).
Il voto è attribuzione di fiducia, delega, mandato a decidere per il futuro. E mai come ora, in tempi di risorse scarse, le promesse contano poco, mentre i fatti devono essere efficaci ed efficienti. Le donne sono la soluzione: con poco riescono a fare molto. Ma devono crederci ed essere unite.

Annunci

Responses

  1. L’ha ribloggato su ilblogdive ha commentato:
    Non posso che essere d’accordo!!

  2. ottimo spunto di riflessione ed incoraggiamento! mi permetto di condividerlo… più se n’è consapevole e meglio è!

    • Certo Veronika. E’ una gioia per me condividere i pensieri con tutte le altre donne. Soprattutto se giovani e in gamba. Buon lavoro e, naturalmente,ricordati di votare per una donna domenica 27 ottobre.

  3. […] Q….come Quote Rosa https://chinonrisica.wordpress.com/2013/10/18/q-come-quote-rosa/ […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: