Pubblicato da: chinonrisica | 27 settembre 2013

G…..come Giustizia

Che cosa c’è di più imparziale di un giudice? L’accesso alla magistratura è difficile e selettivo. Un duro concorso, una preparazione a prova di selezione, secondo i principi costituzionali che vogliono i pubblici dipendenti ( chè tali sono i magistrati, anche se la Magistratura è un potere dello Stato)assunti solo attraverso un concorso pubblico ( art.97 della Costituzione)
E per i giudici, poi, anche secondo il principio etico che vuole la perfetta terzietà di chi decide.
Ma in Trentino esiste una situazione singolare,nemmeno riconducibile all’onnipresente Statuto di Autonomia, ma ad un vero e proprio colpo d mano, difeso ad oltranza da tutte le forze politiche, anche da quelle che dicono di volerlo eliminare.
E’ infatti il Consiglio Provinciale a nominare due giudici del TAR, cioè il tribunale che controllerà le amministrazioni comunali e quella provinciale. Gli stessi controllati, cioè nominano due dei cinque controllori. In provincia di Bolzano una norma analoga trova giustificazione nella tutela delle minoranze linguistiche. Ma in Trentino?? Qui si procede al traino delle specificità altoatesine. Anche se a mio avviso anche per queste ultime si è davvero esagerato!!.
Così il Consiglio Provinciale nomina a maggioranza qualificata due giudici del Tribunale di Giustizia Amministrativa.
Ma, non contenti di tutto ciò, nel 2011 ( Decreto L.gsl 14 /9/2011 n.166)è stato modificato un precedente DPR, il n.305 del 15 luglio 1988, con l’aggiunta di un comma, il comma 1 bis dell’articolo 17, il quale , nell’attuale formulazione, recita:

” 1. Per far fronte a straordinarie esigenze di funzionamento delle sezioni della Corte dei conti e della relativa procura aventi sede a Bolzano, il Presidente della Corte stessa può provvedere con le necessarie assegnazioni di magistrati, preferibilmente a conoscenza della lingua tedesca. Tali assegnazioni non possono superare la durata di un anno.

1-bis. Le Sezioni di controllo possono essere integrate con un componente designato rispettivamente dal Consiglio della Provincia di Trento e da quello della Provincia di Bolzano con oneri a carico delle Province, in possesso dei requisiti e per la durata previsti dall’articolo 7, comma 8-bis, della legge 5 giugno 2003, n. 131; la nomina è effettuata con decreto del Presidente della Repubblica, con le modalità previste dal secondo comma dell’articolo unico del decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 1977, n. 385″

In parole povere, anche nell’organismo di controllo contabile troviamo lo zampino di mamma Provincia.La Corte dei Conti controlla la legittimità della spesa pubblica.
Perchè inserire al suo interno un componente di nomina politica?

Un componente che, per di più, viene retribuito con fondi del Consiglio provinciale ( 200.000 euro annui).
Una decisione, questa, presa da Lorenzo Dellai e dalla sua giunta di centrosinstra di comune accordo con il governo romano a guida centrodestra.
Un accordo completo. Di cui dobbiamo chiederci i motivi.
Ho inviato, nela scorsa primavera, ai Capigruppo parlamentari un documento che denunciava questa situazione, chiedendo un provvedimento abrogativo (
Nessuno ha risposto.
Un Paese civile deve avere una giustizia imparziale. Al di là della onorabilità indiscussa dei soggetti nominati, non è forse vero che la moglie di Cesare deve non solo essere onesta, ma anche sembrare onesta?

Annunci

Responses

  1. L’autonomia che da noi porta ricchezza, purtroppo il politico di turno spende più facilmente perchè non spende soldi suoi e non sempre il denaro porta bene alla comunità. Potrei elencare molte cose, ma non basterebbe tutta una pagina del giornale, in particolare come si spende per le persone più deboli, si spende di più per disintegrare che per integrare. ( vedi Locca).

    • Sono d’accordo, caro Angelo. L’Autonomia sarebbe una preziosa opportunità, ma purtroppo è usata per acquisire consenso da destra e da sinistra. Un metodo berlusconiano: come ho detto spesso ,le larghe intese le abbiamo inventate in Trentino.

  2. […] di Valle D….come Dellai E….come Economia F….come Fondazioni G…come Giustizia I…come I.T.E.A. L… come […]

  3. […] G…come Giustizia […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: