Pubblicato da: chinonrisica | 25 settembre 2013

F…..come fondazioni

Nella galassia della provincia autonoma di Trento sono presenti ben 6 fondazioni :
Kessler
Mach
Museo storico
Fondazione Degasperi
Accademia della montagna
Dolomiti Unesco

Ogni fondazione ha un sito, che potrete consultare, e vedrete che ciascuna fondazione ha un’organizzazione, spesso corposa.

Fondazione Bruno Kessler: <strong>presidente, vicepresidente, CdA ( 9 componenti ) un segretario generale, un Comitato Scientifico ( 12 componenti) un Collegio dei Revisori ( 4 componenti) un Comitato di Fondatori e Sostenitori (Provincia autonoma di Trento – Fondatore –
Comune di Trento Comune di Rovereto Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Provincia di Trento,
Confindustria di Trento,Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto,Banca di Trento e Bolzano,Federazione Trentina della Cooperazione);
Fondazione Mach: un Presidente, 12 componenti del CdA e 3 revisori dei conti;
Fondazione Museo Storico: Un CdA ( 7 componenti), un Comitato di Indirizzo ( 19 componenti) Un collegio di revisori ( 3 componenti), 1 Direttore generale e 40 membri dello Staff;
Fondazione Degasperi un Presidente, un Direttore, un CdA ( 5 componenti) un Collegio dei Revisori ( 3 componenti);
Accademia della Montagna : un CdA (5 componenti),Membri aggregati ( 3) Un collegio di revisori dei conti (6) 1 Direttore, Un Comitato scientifico ( 4 componenti)
;
Fondazione Dolomiti Unesco: un CdA( 4 componenti), un Consiglio Direttivo ( 7 componenti) segretari generali ( 3) Un Comitato scientifico ( 5 componenti) e Un Collegio di sostegno dalla composizione che non si riesce ad identificare sul sito..

Esistono poi fondazioni create per scopi nobili e molto dettagliati, come la fondazione Rifugio Caduti dell’Adamello. Ma perchè devono esserci 10 membri del CdA? E perchè nello Statuto è precisato che lo stesso CdA può deliberare l’acquisto e l’alienazione di immobili, per quanto ammesso dal vigente ordinamento, nonché di titoli del debito pubblico e di titoli di credito o azionari?
Le finalità delle Fondazioni sono senz’altro importanti, ma io credo sia altrettanto importante conoscere i metodi di reclutamento del personale, l’ammontare delle indennità o dei gettoni di presenza dei componenti delle organizzazioni, la costante presenza, tra presidenti, direttori e coordinatori, di ex consiglieri provinciali non rieletti o di mega-dirigenti provinciali, magari già percettori di laute pensioni ( ciascuno potrà controllare la mia affermazione, sui siti, come ho indicato).
Le assunzioni negli enti pubblici sono bloccate e, lo ricordo, devono sottostare a procedure concorsuali ben precise. Le fondazioni, create e gestite dagli enti pubblici, con denaro pubblico e con finalità di pubblico interesse invece, agiscono con regole di diritto privato.
Le solite scatole cinesi: partecipazioni incrociate, fondatori reciproci, finalità ineccepibili. E poca o nulla informazione per il cittadino, sempre e solo contribuente.

Annunci

Responses

  1. […] C….come Comunità di Valle D….come Dellai E….come Economia F….come Fondazioni G…come Giustizia I…come I.T.E.A. L… come […]

  2. […] F….come Fondazioni […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: