Pubblicato da: chinonrisica | 4 settembre 2013

A22, dopo 210 giorni, 1 istanza e 4 esposti resta il segreto…..

Dopo un’istanza e quattro esposti inviati la scorsa settimana, avevo avuto informazione che la sentenza sarebbe stata depositata in questi giorni. Questa mattina, attraverso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Consiglio di Stato, ho saputo che il ricorso di A22 è stato accolto.La sentenza è la n.4403/2013.
I cittadini non potranno sapere chi sono i titolari delle tessere gratis sull’autostrada del Brennero.
La sentenza stabilisce che la partecipazione del Comune di Trento è troppo esigua( circa il 4%) perchè un consigliere possa avere informazioni sull’operato della società,definita non controllata, ma partecipata dal Comune di Trento ( e da altre amministrazioni pubbliche, per oltre l’80%). Pur nel doveroso rispetto della sentenza stessa, ci si chiede che senso abbia, allora, una partecipazione in società( questa ed altre) il cui operato non è sindacabile nè controllabile dai cittadini, soci attraverso gli enti territoriali di appartenenza.
I dividendi ottenuti non sono sufficienti a giustificare una partecipazione che potrebbe, in teoria, essere in perdita o consentire stravaganti scelte aziendali senza che i soci territoriali possano sapere alcunchè.
Mi chiedo inoltre se l’impossibilità di controllare possa eliminare anche la responsabilità contabile dei consiglieri che, in virtù del loro ruolo, devono operare un controllo sui servizi pubblici in cui il Comune abbia interesse e partecipazione.
Evidentemente con il mio avvocato, Maria Cristina Osele, stiamo valutando come proseguire in quella che riteniamo sia una ricerca di verità.
Non sono infatti in gioco solo i nomi dei titolari di benefit concessi a scapito dei dividendi distribuiti ai soci , ma, molto più importante, la generale e doverosa trasparenza dell’agire amministrativo e strategico.
La finanza oscura ha prodotto danni incalcolabili all’economia e i cittadini elettori devono poter essere in grado di valutare l’operato di ogni soggetto che abbia accesso, a vario titolo, al denaro pubblico.
La sentenza del Consiglio di Stato smentisce le pronunce, chiarissime, concordi e lineari, del TRGA di Trento e del Difensore Civico.
Credo che la parcellizzazione delle partecipazioni pubbliche non possa fare in modo che A22 si comporti da società privata solo perchè i suoi soci pubblici sono numerosissimi e singolarmente non maggioritari.Trasmetterò al più presto la sentenza a tutti gli enti territoriali soci e alla Struttura di Vigilanza sulle Concessioni Autostradali perchè non si realizzi l’assurdo di una società definita pubblica che, come tale, ambisce al rinnovo automatico della concessione, ma come una spa privata non fornisce informazioni agli amministratori degli enti pubblici soci. Soci che, è bene ricordarlo, unirono risorse economiche ( tratte dalle imposte dei cittadini) per permetterne la nascita.

Annunci

Responses

  1. Non importa la percentuale di denaro pubblico che c’è in A22, anche se fosse in percentuale minima dovrebbe renderne conto. Ma la nostra Italia dei privilegi non vuole renderne conto: evidentemente i privilegiati sono nomi che potrebbero suscitare lo sconcerto e la riprovazione dei cittadini per la ingiustificabilità del loro viaggiare gratis sull’autostrada del Brennero.

    • se poi pensi che a ottobre si vota per il rinnovo del Consiglio Provinciale….Un Paese di servi, senza distinzione tra nord e sud. Mi sento in colpa verso i più sensibili e attenti dei nostri giovani, a cui lasciamo in eredità un’Italia misera e pavida.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: