Pubblicato da: chinonrisica | 3 giugno 2013

Le mie ragazze

Ancora una volta l’anno scolastico termina e le mie ragazze , ora donne bellissime e in gamba, si avviano alla vita.
Le ho viste crescere, maturare, inciampare nei congiuntivi e nella noia quotidiana. Le ho viste diventare cittadine e ho suscitato in loro rabbia e sdegno, in più occasioni, dietro una cattedra angusta, in aule un po’ sbilenche, con i tempi contingentati, fra una circolare e un registro da riempire.
Buonissima fortuna, bimbe che lasciate la scuola rassicurante che vi ha ospitato ed accolto.
Ho provato ad esservi guida e stimolo, con l’affetto brusco e un po’ selvaggio che mi caratterizza e che oggi mi spinge a scrivervi con tutto l’affetto e la tenerezza di una mamma brontolona.
Fuori c’è un mondo ostile, meraviglioso però, e ricco di opportunità per il vostro futuro.
Siate felici, grintose e “toste”: voi ragazze ne avete bisogno più dei vostri compagni, perchè niente vi sarà risparmiato e perchè dovrete dare il massimo per ottenere il riconoscimento dovuto.
Sarò con voi, mie care, col pensiero, col ricordo e con le parole. Con tutta me stessa, se servirà.

Annunci

Responses

  1. Cara professoressa Giugni,
    oggi per caso sono capitata sul suo blog. Ho iniziato a curiosare e ho visto questo suo pensiero.
    Mi sono commossa tanto e tra una lacrima e l’altra ho deciso di scriverle.
    Aver avuto lei per questi quattro anni mi ha fatto capire molte cose. Lei ci ha insegnato che nella vita bisogna combattere, ed in questo momento le do io un consiglio…lo faccia anche lei!
    Non la dimenticherò, spero di incontrarla con affetto
    Arianna Ghensi.

    • Che piacere , cara Arianna, leggere le tue parole!
      Un autentico regalo, perchè i pensieri affidati al blog non hanno un vero destinatario ( e questo li rende forse più sinceri) e perchè l’affetto e il ricordo degli studenti sono l’unica molla in grado di dare significato al lavoro di un insegnante.
      Seguirò il tuo consiglio, terrò duro. So che anche tu lo farai, perchè sei diventata una donna, dopo essere stata una ragazzina un po’ timida.
      Dammi notizie di te, hai il mio recapito di posta elettronica. E, come ho detto nel post,sii felice. Ti abbraccio!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: