Pubblicato da: chinonrisica | 5 febbraio 2013

Destra e sinistra

Davanti alle contraddizioni del nostro tempo l’articolo che propongo(Pierluigi Battista dal Corriere di ieri) mi sembra illuminante. Buona lettura!!

Destra e sinistra categorie da rigattiere
Se i confini fossero netti, quante domande sui criteri di appartenenza

S i continua a dire, anche da persone ragionevoli e precise come Michele Salvati ieri su La Lettura, che «destra» e «sinistra» siano categorie utili e in grado di definire le opzioni politiche del ventunesimo secolo. Se fosse così (ma secondo me non è più così: destra e sinistra devono essere solo consegnate al rigattiere della storia) si porrebbero molti interrogativi sulla compattezza di un’appartenenza, per quanti sforzi di arruolamento si vogliano fare.Penso per esempio che lo Stato debba intromettersi il meno possibile nella libera attività economica di una società: sono di destra? Però penso anche che lo Stato non debba intromettersi nella sfera dei gusti sessuali delle persone o stabilire legislazioni a sfavore delle unioni dello stesso sesso. Dunque sono di sinistra? Sono per la libertà degli esseri umani di morire con dignità, di sottoscrivere in piena autonomia un «testamento biologico» per non sottoporsi a cure inutili e dolorose che ledono la dignità umana. Sono di sinistra? Ma ci andrei molto cauto con la storia che con gli embrioni ci si possa fare quel che più ci piace. Dunque sono di destra?Sono per la difesa dei diritti umani conculcati nel mondo. Dovrei essere di sinistra. Ma in generale spero che gli Stati Uniti riescano ad esportare le libertà dell’Occidente. Perciò dovrei essere di destra. Sono in genere per il vietato vietare: di destra o di sinistra. Vietato vietare il consumo di droghe, almeno quelle leggere: di sinistra. Vietato vietare le aperture dei negozi, la liberalizzazione dei servizi locali, la concorrenza che spezza i monopoli: di destra. Vorrei un’Università severa e selettiva: sono di destra? Ma penso che solo un’Università seria e selettiva metta in moto l’ascensore sociale, limitando i privilegi dei ricchi e le raccomandazioni di chi non merita: sono di sinistra? Vorrei che i colpevoli scontassero la loro giusta pena: sono di destra o di sinistra? Ma vorrei che le pene fossero la conclusione di processi giusti, dove i diritti di tutti (tutti) gli imputati siano salvaguardati gelosamente e non considerati un ostacolo: sono di destra o di sinistra?Penso che i giovani siano i più penalizzati nella rigida gerontocrazia che asfissia l’Italia: di destra o di sinistra? Penso che una della cause sia la rigidità castale del mercato del lavoro: sono di destra? Ma penso anche che i datori di lavoro si approfittino troppo della «flessibilità»: dunque sono di sinistra? Penso che il privato funzioni generalmente meglio dello statale. Di destra? Penso anche che sia una società troppo ingiusta quella in cui chi non è coperto da un’assicurazione può essere abbandonato senza cure. Di sinistra? Penso che i partiti debbano autofinanziarsi, senza spremere le risorse pubbliche: di destra o di sinistra? Troppe tasse sono uno scandalo che grida alla rivolta: di destra? Gli evasori non devono avere vita facile: di sinistra? Penso che questa storia della destra e della sinistra non regga: di destra o di sinistra?RIPRODUZIONE RISERVATA

Battista Pierluigi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: