Pubblicato da: chinonrisica | 30 dicembre 2012

Chi distrugge le rose

La donna non è gente, recita un proverbio contadino che si perde nella notte dei tempi.
E dev’essere davvero così se ci troviamo ancora una volta a piangere la morte di due giovani, vittime di violenza sessuale.
E dev’essere davvero così se il le esternazioni del parroco di Lerici trovano ampio pubblico di sostenitori su Radio 24.
Dev’essere davvero così se aumenta in modo impressionante la percentuale delle giovani che non cerca nemmeno più un lavoro; e se un roseto, piantato in memoria delle donne vittime di ”femminicidio” nel giardino della biblioteca San Giorgio di Pistoia, è stato distrutto dai vandali, che lo hanno sradicato,gettando oltre il muro di confine della biblioteca alcune targhe in cui erano riportati i nomi delle donne uccise.
La violenza di genere è subdola e risorgente, alligna in luoghi e situazioni spesso insospettabili e si alimenta di ignoranza, pregiudizio, paura, mascolinità millantata e malvissuta.
E’ violenza fisica, sessuale ed anche psicologica, che si consuma nelle case e nei luoghi di lavoro, per strada e ovunque le donne osino portare la loro specificità, affermando se stesse, libere di vivere in pienezza, senza più scusarsi per il proprio esistere da esseri umani liberi.
La storia ci insegna che le crisi economiche e valoriali hanno portato sempre ad un aumento dei casi di violenza contro le donne, quasi che uomini piccini e incapaci di rivolgere altrove odio e frustrazione, non abbiano saputo fare di meglio che rivendicare, con la brutalità, il proprio presunto ruolo superiore.
Contro questa recrudescenza, troppo spesso minimizzata, occorre reagire senza distinguo o tentennamenti, condannando ogni discriminazione, denunciando ogni subdola manifestazione di apartheid, ovunque si manifesti.

Annunci

Responses

  1. è come dici tu, poveretti, vigliaccamente se la prendono coi + deboli, invece di sfogare la frustrazione contro chi veramente li opprime…e il prete di Lerici, beh, direi che dovrebbe essere deposto dal suo incarico, se la Chiesa avesse dei principi seri…non è altro che uno sf…to, che, invece di guardare ai suoi grossi problemi sessuali, si scaglia contro l’oggetto dei suoi problemi, alimentando tra l’altro l’odio sessuale! andrà a finire che dovremo fare come in India, treni e autobus separati x scongiurare gli abusi…

    • Mezzi pubblici separati, classi separate, locali separati….tutto per colpa di qualche animale, incapace di sensibilità umana.
      Per quanto ci si tenga alla larga, l’azione dei violenti ti raggiunge sempre e cerca di colpirti. Se non è violenza fisica è violenza psicologica e a volte esistono donne tanto stupide da prestarsi al gioco degli uomini peggiori.
      Io credo nell’azione educativa delle madri nei confronti dei propri figli maschi.
      E siamo sempre lì….sono le donne ad avere tra le mani le sorti del mondo attraverso il loro fondamentale ruolo educativo e formativo.
      Educare al rispetto i propri figli, senza scuse o infingimenti. E poi tolleranza zero nei confronti di chi sgarra.
      Anche quando sono autorevoli tromboni, che non ti toccano nemmeno, ma tentano ugualmente di umiliarti.

  2. La storia insegna che ogni conquista di civiltà può essere insidiata e si può anche perderla, per questo bisogna essere sempre attenti e vigili…

    • infatti mi sembra ci sia un imbarbarimento, certe cose le avevo ormai date x scontate e invece…rieccoci qui

      • Cara Tiziana, hai ragione. I barbari sono tra noi. In senso etimologico,figurato e non solo……

    • Siamo , a mio avviso, in un Medioevo di ritorno. Le città più povere, più spoglie e più buie, con strade rattoppate e mendicanti in aumento. Le donne che vengono uccise, stuprate e “invitate” a restare a casa per non rubare il lavoro agli uomini. Il lavoro stesso sfruttato e con i diritti dei lavoratori affievoliti…..Come chiamare un periodo così?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: