Pubblicato da: chinonrisica | 15 dicembre 2012

Stagioni

Non ci sarà più estate, mai più leggere parole e luce che scalda.
Agli insulti del tempo, che mortificano il corpo, si aggiungono solitudine, disillusione e lontananza.
Per un momento, terribile e misterioso, nero e angosciante, ho creduto che il male potesse volgersi al bene. Ma ora guardo le luci delle case e le penso piene dell’amore che a me manca e della tenerezza che nemmeno ricordo.
E mi disprezzo perchè credo siano bisogni da poco, inutili davanti allo scorrere adulto e maturo della vita.
Pensieri egoisti. Ma allora da dove nasce questo senso incompiuto di freddo all’anima, mentre fuori la neve rende gelido tutto ciò che tocca, bianca e velenosa metafora di quanto vivo da tanto, tanto tempo ormai?
Se l’estate è finita, come sopravvivere all’autunno, se deve esserci un inverno? Ed è giusto che sia tanto solitaria e faticosa, questa mia stagione?

Annunci

Responses

  1. come può una persona solare e dignitosa come te parlare così (ti ho visto solo una volta, ma raramente mi sbaglio)? la solitudine è reale solo quando non si possiede se stessi (ma credo che tu lo sappia), quindi è inutile abbattersi, quello che appare all’esterno è solo lo specchio del nostro spirito offuscato, ma credo che tu sappia anche questo. E’ l’unica convinzione che mi aiuta ad andare avanti in certi momenti

    • Cara Tiziana, ti ringrazio per il complimento e per l’apprezzamento. Gli ultimi mesi sono stati molto difficili e purtroppo l’immediato futuro non promette bene. Certo, sono tenace difficilmente mi arrendo.
      Ma i momenti di sconforto mi portano a scrivere dei post piuttosto”neri”. Mi sembra di essere vecchissima e di certo sono stanca. Questo 2012 è stato un anno convulso e faticoso, pieno di sorprese, quasi sempre spiacevoli.
      Speriamo davvero che l’ariete abbia un 2013 migliore…..Lo auguro ad entrambe!

      • io ho avuto anni peggiori, anche se questo è stato abbastanza faticoso anche x me (finché non risolverò alcune questioni familiari spinose…). Sei una persona retta e quindi è logico che tu rimanga delusa dai “tradimenti”, se di questo si tratta…ma poi passa ( anche frequentando persone intelligenti); anch’io sono in ansia x il futuro, x la situazione economica, x quella dei miei figli e anche mia mamma comincia a perdere colpi, speriamo che resista finché il resto si sarà sistemato un po’…

      • I problemi relativi ai tradimenti si sono verificati dal 2008 in poi.. Una marea di disillusioni che mi hanno provocato vero dolore. Se leggi i post di quell’epoca potrai accorgertene.
        Quest’anno sono state altre le difficoltà, certo non meno dure e gravi.E non voglio pensare ai genitori anziani e lontani….
        L’ansia che provi per il futuro economico del Paese e della famiglia ci accomuna. A scuola, insegnando economia, mi sento spesso una Cassandra.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: