Pubblicato da: chinonrisica | 5 dicembre 2012

Le democrazie

In Consiglio comunale si discute di democrazia diretta. Il Quorum Zero spaventa perchè toglie potere alla rappresentanza, darebbe, infatti, spazio a “minoranze organizzate”.
Però dare parola ai cittadini è importante. La Costituzione prevede la democrazia diretta e la democrazia rappresentativa.
Da decenni la seconda ha prevaricato sulla prima, soffocando la partecipazione, seppellendo le leggi di iniziativa popolare ( dal 1979 su 216 ne sono state approvate solo 9), mortificando i referendum con gli appelli all’astensione o con gli infiniti paletti per la loro realizzazione.
Ma i cittadini vogliono far sentire la loro voce e fioriscono in tutta Italia le proposte di legge di iniziativa popolare. E’ il segnale che esiste una nuova voglia di partecipare.
Le assemblee legislative , e anche solo deliberative, come il Consiglio comunale di Trento, farebbero molto male a sottovalutarlo. Le leggi-fai-da-te tendono a soddisfare le più varie esigenze. Ma sono spesso maltrattate, se pensiamo che in Puglia il Consiglio regionale ha bocciato,il 28 novembre scorso, con il voto di 30 consiglieri,una proposta di modifica della legge elettorale che prevedeva il voto alternato uomo/donna; una proposta di legge richiesta da 30000 elettori.

Questo diluvio di iniziative riflette un moto di disperazione collettiva: una disperazione che vede i cittadini incapaci di scardinare un sistema rappresentativo di scarso spessore( nel caso del Parlamento) o comunque spaventato( come tutte le altre assemblee elettive, dove pure esistono le preferenze).
Una disperazione che però porta in sè i germi di un rinnovamento virtuoso, che sta alla buona politica cogliere.

Annunci

Responses

  1. le “minoranze organizzate” fioriscono xché ormai la politica non è + rappresentativa del bene comune, ma solo di quello particolare dei politici, che oltretutto non si riesce neanche + ad eleggere secondo i propri desideri

    • I partiti temono come la peste le “minoranze organizzate”. Sanno che ormai sono assediati da minoranze che, unite, sarebbero maggioranze e che solo la disorganizzazione data dalle difficoltà di gestire la burocrazia impediscono che il popolo si riprenda ciò che è suo, insieme alla propria dignità.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: