Pubblicato da: chinonrisica | 1 dicembre 2012

La Donna della Sera

Oggi ho “sfoggiato” un I POD che i miei ragazzi mi avevano regalato per il compleanno ormai lontano.
Ho trovato al suo interno tante canzoni, tra le mie preferite.
Loro sanno che amo le pizziche, i canti popolari, i vecchi Creedence e molto Battiato.
Tra le tante riscoperte una novità, probabilmente sfuggita nell’inserire un po’ di canzoni di Branduardi.
Una canzone d’amore per una signora “agèe”. Un amore non solo metafisico e intellettuale,ma teneramente erotico.
Un testo che fa un po’ arrossire, ma restituisce dignità agli anni che passano e che donano esperienza e profondità. Non solo ai solchi delle rughe.

LA DONNA DELLA SERA, Angelo Branduardi

La donna della sera

Una tua ruga

bella di stanchezza

di più m’intriga

della giovinezza.

Il seno che pende di più mi da

dei seni ritti di ben altra età.

Io mi addormento

sopra il tuo sedere

memoria e vanto

di battaglie vere.

Meglio la tua pelle, arata a terra

di quella liscia di una giovincella.

C’è nell’inverno tuo

quel che l’estate non ha;

caldo l’autunno tuo

più dell’altrui primavera.

Tutto quel gran mare di gioventù

non vale ll letto che prepari tu.

Silenzio ed ombra

mettimi nel cuore

con le tue labbra

che ci sanno fare.

Meglio le tue grasse coscie di pane

dei giunchi acerbi delle ragazzine.

C’è nell’inverno tuo

quel che l’estate non ha;

caldo l’autunno tuo

più dell’altrui primavera.

Tutto quel gran mare di gioventù

non vale il letto che riscaldi tu.

Vince il tuo inverno

sulla primavera.

Ogni tuo segno

è una mia bandiera.

Vince la rosa

che mi mostri intera

su quella chiusa

prima della sera.

Annunci

Responses

  1. è proprio un grande, Branduardi! e mi rammenta un brandello di gioventù, quando ascoltavo alcune sue canzoni (di cui conservo ancora un LP), delle quali ad una in particolare sono ancora affezionata: CONFESSIONI DI UN MALANDRINO, liberamente tratta da una poesia di Eisenin, mi sembra….

    • Sono contenta che piaccia anche a te. Io sono affascinata da certe sue canzoni. Ma questa non la conoscevo. E tu?

      • no, xché non l’ho più seguito da quei tempi….a parte qualche volta casualmente; peccato xò, xché è veramente un poeta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: