Pubblicato da: chinonrisica | 20 giugno 2012

Nicò……un mostro italiano

Forse avevo già fatto riferimento all’episodio del film che propongo oggi al piccolo blog.Un film del 1963, attualissimo oggi. I baraccati ora però siamo tutti noi. Esodati, indebitati, impoveriti, con risparmi al lumicino, invecchiati e sconsolati. Ma prontissimi a non perdere un passo delle vicende della Nazionale ai campionati europei di calcio.
Non importa se persino il calcetto sta per diventare un lusso e se per consentire questa fiera di frescacce sono stati uccisi migliaia di cani. Noi tifiamo e commentiamo, dedichiamo tempo e denaro ad un’attività dannosa, più che inutile.
Certo, anche i cronisti sportivi devono campare….ma è proprio obbligatorio dedicare loro tanto spazio e tanta attenzione? Lo è per noi, novelli mostri alla Gassman. Nell’Italia del boom, il Nicò che tifa in barba ai guai era un quadretto satirico circoscritto. Oggi stiamo in massa a bordo campo, ammaliati dal gioco,desiderosi di somigliare agli eroi-calciatori che guadagnano milioni di euro e sposano giovani veline siliconate.
Mentre la casa, sempre più simile alla baracca di Ersilia e Nicò, pencola sulle nostre spalle e su quelle, più deboli, dei nostri figli. E non ci sarà , per loro,”autobiotico ” che possa giovare!!

Annunci

Responses

  1. che schifo!! lo vedi che ho ragione a non aver fiducia nella comprensione dell’italiano medio?

    • Per un mostruoso Nicò esistono persone come Dino Risi, capaci di evidenziarne la pochezza morale…..Vorresti lasciare campo libero a personaggi come il Gassman urlante del film??La moglie e i figli di un simile figuro devono pur avere qualche speranza!

      • sicura che parenti di un essere simile vogliano avere qualche speranza? ti sembrerò un po’ pessimista, ma in questo momento sto vivendo proprio una storia x certi versi disarmante

      • Devi essere davvero in crisi, cara Tiziana! Io non credo che possa esserci chi,con coscienza, sceglie di essere affiancata da un simile bruto. Ci sarebbe poi molto da dire a proposito della tendenza di alcune donne ad innamorarsi di uomini spregevoli. Proprio perchè sono tali. Io non ho mai subito il fascino perverso del “bello e maledetto”. Chissà se è una realtà o una leggenda metropolitana.

  2. logicamente non lo scelgono con coscienza…la coscienza non esiste a certi livelli (o perlomeno non si manifesta). x quanto riguarda certe tendenze, sono reali e ognuno ha le sue, che dipendono da forme mentali acquisite forzatamente già nella prima infanzia e che agiscono secondo un effetto domino, spesso a nostra stessa insaputa, come meccanismi automatici e che appaiono come “inevitabili”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: