Pubblicato da: chinonrisica | 11 maggio 2011

Ancora scuola…..

Il mese di maggio è sempre complicato, a scuola. Si tirano le somme e si assiste al fenomeno del “recupero miracoloso”.
Tuttavia mi chiedo sempre più spesso se la scuola occidentale, con i suoi metodi pedagogici( apparentemente) rispettosi di ogni aspetto della personalità dello studente, non sia in realtà una trappola gigantesca che mira a restituire al mercato del lavoro giovani non in grado di competere con la preparazione approfondita e spartana dei ragazzi provenienti dall’ area asiatica.
Un articolo apparso su La Voce del Ribelle parla dell’analfabetismo dei quindicenni italiani, incapaci di comprendere testi di media complessità, non in grado di confrontarsi con la lettura di brani, anche semplici.
Di fronte a ciò l’esclusione dei giovani dal sistema produttivo è inevitabile e pericolosa.
La loro freschezza e l’inventiva splendida di cui sono capaci resta un talento inespresso o espresso solo in parte.
L’ansia di conoscere e la naturale curiosità dei nostri ragazzi sono soddisfatte dal gossip tamarro, dalla TV,dai personaggi di reality show e dai falsi eroi dello sport e dello spettacolo.
Un giovane chiuso alla conoscenza è un adulto culturalmente povero e un futuro genitore impreparato.
La scuola dei nostri giorni e della nostra realtà geografica ha abdicato alla trasmissione del sapere, come la famiglia alla trasmissione dei valori.
Ma di quel sapere e di quei valori abbiamo bisogno: come adulti ne avvertiamo la nostalgia, i nostri ragazzi, invece, ne percepiscono l’assenza con atteggiamenti di sfida, di gratuita indolenza, di complessiva debolezza.
Sono un’insegnante agguerrita. Lo sono stata sempre.
Ma l’età avanza e la consapevolezza dell’inevitabile sconfitta di questa mia idea( sussurrata in sedi confidenziali, smentita in sedi ufficiali), mi spaventa.
L’unico pericolo sociale, secondo Victor Hugo, è l’ignoranza. Sparsa a piene mani dal potere corrotto, per governare con più facilità e minor fatica.

Annunci

Responses

  1. Lei scrive ed analizza gli argometi che tratta molto oggettivamente. La scuola è una tematica talmete complessa e difficile per insegnanti, alunni e genitori che molti rinunciano semplicemente. Molti genitori addirittura non vanno alle udienze per non parlare poi di collaborare! Lei è obbiettiva nella sua analisi ed il quadro che ne viene fuori è quanatomeno deprimente”non sia in realtà una trappola gigantesca che mira a restituire al mercato del lavoro giovani non in grado di competere con la preparazione approfondita e spartana dei ragazzi provenienti dall’ area asiatica” La disciplina, spronarsi a vicenda come si faceva una volta, sono cose sorpassate, che i giovano oggi non capiscono, al massimo ascoltano con un sorisetto sulle labbra. Mio figlio mi diceva” ma voi dai preti avete imparato l’invidia!!!” Non era proprio così, ma quasi. I risultati venivano ed un bel voto spronava a fare meglio. I ragazzi oggi sono “distratti” da troppe cose banali””L’ansia di conoscere e la naturale curiosità dei nostri ragazzi sono soddisfatte dal gossip tamarro, dalla TV,dai personaggi di reality show e dai falsi eroi dello sport e dello spettacolo”” E’ la pura verità e sono sicuro anche per gli insegnanti deve essere frustante, quasi”doloroso” per una prof. impegnata
    a trasmettere non solo, “fredde nozioni” che però sono così, vedere il proprio impegno “dissolversi” con poco risultato. La matematica, la chimica; perchè sono così ostiche?Il canceliere tedesco, la signora Merkel è laureata in chimica, la signora Thatcher pure era laureata in chimica.
    Sono materie che formano il carattere di una persona,insegnano a provare e riprovare, fino a qundo non si è arrivati a capo! Per non parlare poi della letteratura; uno spirito “sensibile e delicato” può apprezzare i Grandi come Petrarca, Boccaccio, Leopardi ecc, gioire delle stesse sensazioni.che loro provavano. Stiamo crescendo non solo un esercito di analfabeti, ma tanti nullafacenti, disadattati, viziosi e viziati E’ un vero peccato perchè nella vita “non si vive di solo pane” Un caro saluto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: