Pubblicato da: chinonrisica | 6 novembre 2010

Adro e Trento

Appare piuttosto grave la frattura tra la politica e il rispetto della Costituzione in Trentino.
Dopo una riforma scolastica in perfetto stile berlusconiano, sulla quale pende ancora un ricorso al Presidente della Repubblica, con richiesta di invio alla Corte Costituzionale; dopo i contenziosi che l’hanno vista soccombere davanti alle giuste rivendicazioni degli insegnanti, la Giunta Provinciale intende mettere mano al sistema di reclutamento dei docenti. Si vogliono ,cioè,eliminare le graduatorie, che hanno il difetto di essere pubbliche ed imparziali, per un non meglio specificato sistema di assunzione, lasciato alla discrezionalità del “Comitato di Valutazione affiancato da esperti interni della disciplina e alla Giunta esecutiva, valorizzando questi Organi Collegiali, attualmente pletorici e irresponsabili.”
Varrebbe la pena di ricordare che eliminare gli organi pletorici è compito della politica; la quale preferisce invece, secondo l’abitudine più recente all’inosservanza delle garanzie dei lavoratori, eliminare le graduatorie pubbliche.
Come sempre si vuole lasciar credere, spesso con la complicità di un sindacato inefficace, che ai docenti non piaccia essere valutati e che preferiscano affidarsi al “comodo” sistema di reclutamento delle graduatorie.
Resta da chiarire, però, che alle graduatorie stesse si accede per pubblico concorso, che i docenti inseriti in graduatoria debbono possedere, per accedervi, molte abilitazioni e specializzazioni, ottenute con sistemi di selezione altrettanto pubblici.
Ed è importante ribadire che “agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni (tutte, anche la scuola) si accede mediante concorso”secondo l’articolo 97 della Costituzione. Il quale aggiunge”salvo i casi previsti dalla legge.”
Vogliamo augurarci, da cultori attenti del dettato costituzionale, che non si vogliano riempire le scuole di beneficati da Incarichi Speciali,in perfetto stile locale, trasformando, con legge provinciale, la scuola trentina in una copia della scuola di Adro. Leghista nei simboli quest’ultima, privatizzata nei fatti per la soddisfazione del cliente, la prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: