Pubblicato da: chinonrisica | 31 agosto 2010

Colpe e pietre

Mentre noi discutiamo, scriviamo e viviamo,Sekineh teme di essere sve
gliata, senza preavviso, alle quattro del mattino,per essere lapidata.

Sepolta fino alle spalle e fatta oggetto di lanci di pietre. Non troppo piccole( non sarebbero pietre), non troppo grandi( ucciderebbero troppo in fretta). E’ in carcere dal 2006, accusata di adulterio . Adultera pur se vedova. E l’Occidente, abitato da donne libere ( spesso solo di rendersi mostruose e grottesche con il bisturi e di sedurre, per sopravvivere,) si indigna.
Ma le pietre metaforiche lanciate sulle donne, ovunque, non si fermano. E non ci si indigna,anche se si muore lo stesso. E senza nemmeno essere adultere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: