Pubblicato da: chinonrisica | 11 agosto 2010

La “porcata” da eliminare

Da L’Adige del giorno 8 agosto 2010

Una crisi delicatissima sta attraversando il Paese.
Un “disastro etico” delineato in questi giorni anche da Famiglia Cristiana e testimoniato dallo stato in cui versano le nostre istituzioni: confuse, con maggioranze in frantumi ed opposizioni in affanno.Chiedere agli Italiani di indignarsi ora è imbarazzante. Sappiamo, infatti, che la Cassa Integrazione è in aumento e le cifre degli esuberi nell’industria e nel terziario per il prossimo autunno sono drammatiche.
Ci si indigna di meno quando lo stipendio è in forse.
La tentazione di invocare le elezioni anticipate è grande, ma la consapevolezza che questo voto potrebbe rivelarsi una ciliegina velenosa su di una torta ammuffita dovrebbe condurci a decisioni più meditate.
Il governo attuale vivacchierà, nei prossimi mesi, senza poter mettere mano a riforme importanti e, dati alcuni precedenti, questo potrebbe essere un bene.
Ma le riforme servono. E servono decisioni immediate ed efficienti sul lavoro, il debito pubblico, la scarsità di risorse per lo stato sociale. E per assicurare un futuro di crescita ai nostri figli e nipoti.
E’ indifferibile, allora, modificare la legge elettorale che ci affligge dal 2005 e che ha affidato le scelte per il nostro Paese ad una casta sovradimensionata di nominati, che devono al dominus di turno il loro privilegio e che quindi non si azzardano a “rappresentare la Nazione senza vincolo di mandato” come prevede l’articolo 67 della Carta Costituzionale.
Si delibera, perciò, quanto dovrebbe servire ai cittadini senza vera libertà e senza responsabilità dei singoli verso gli elettori.
Su questa urgenza le forze politiche dovrebbero convergere.L’autunno che ci aspetta potrebbe essere il più duro dal dopoguerra, senza avere, del dopoguerra stesso, lo spirito costruttivo che ci condusse, in tempi brevi, al miracolo economico italiano.
La maggioranza in bilico e l’opposizione parcellizzata scrivano insieme questa pagina politica di serietà.Riflettano, nella pausa d’agosto, sui doveri di rappresentanza e sul bene comune che dovrebbe essere alla base della preoccupazione politica di ciascuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: