Pubblicato da: chinonrisica | 2 giugno 2010

Anna Garofalo e il 2 giugno 1946

Scriveva Anna Garofalo, giornalista, nel 1946

“Le schede che ci arrivano a casa e ci invitano
A compiere il nostro dovere hanno un’autorità

Silenziosa e perentoria.

Le rigiriamo tra le mani e ci sembrano

Più preziose della tessera del pane

Stringiamo le schede come biglietti d’amore

Si vedono molti sgabelli pieghevoli infilati al braccio di donne timorose

di stancarsi nelle lunghe file davanti ai seggi. E molte tasche gonfie

per il pacchetto della colazione. Le conversazioni che nascono tra

uomo e donna hanno un tono diverso, alla pari”.

Il 2 giugno 1946 le donne hanno potuto votare ed essere votate per la prima volta in Italia.
Ricordiamole, partecipando alla vita pubblica con la dignità e il coraggio di cui siamo capaci.

Annunci

Responses

  1. Nel fare una piccola e veloce ricerca su mia nonna,la signora Anna Garofalo, sono arrivato fin qui! La ringrazio per avere postato quelle bellissime parole che, di questi tempi elettorali, mi sembrano quasi un monito per chi, come me d’altra parte, è tentato dal rinunciare ad un diritto dimenticando invece che è un dovere di civiltà.
    Franco Bonelli

    • Grazie a lei , gentile Bonelli. E’ un onore, per me, ricevere sul mio piccolo blog la visita di un nipote di Anna Garofalo.
      Le parole di sua nonna sono così vive e attuali che parlano al cuore di chiunque sia impegnato nel compito civile di creare una coscienza collettiva sana.
      Sarebbe molto triste, la signora Anna, se sapesse che in molti ( come lei e come me) stanno perdendo la voglia di provarci. Anna usciva dal periodo buio del nazifascismo e della guerra. Noi dobbiamo liberarci dai parassiti e dagli speculatori, meno evidenti dei nazifascisti, ma altrettanto pericolosi per il futuro dei nostri figli e del nostro Paese.
      Un caro saluto.

      • Sono la sorella di Franco, Patrizia Bonelli e sono insieme a mio padre Patrizio, figlio di Anna, che e’ la nostra memoria storica di quegli anni. Gli spieghero’ questa nostra chiacchierata, e’ stato un vero piacere trovarvi

    • Scusate se mi intrometto in questa conversazione, ma sono una studentessa di Roma che sta facendo una tesi magistrale sulla giornalista Anna Garofalo.
      Nel fare una ricerca online sono “inciampata” su questo blog dove vedo avete commentato voi parenti stretti della Garofalo.
      Se non reco disturbo, sarei estremamente interessata a contattarvi. La vostra testimonianza sarebbe preziosa per il mio lavoro di ricerca.
      Chiedo nuovamente scusa alla proprietaria del blog per aver utilizzato la sua pagina per uno scopo personale.
      Grazie.
      Margherita

      • Gentile signora Margherita Romano, se vuole può contattarmi direttamente sulla mia mail bonellifranco@hotmail.it . Sarei felicissimo di poterle essere utile. Cordiali saluti.

    • Scusate se mi intrometto in questa conversazione, ma sono una studentessa di Roma che sta facendo una tesi magistrale sulla giornalista Anna Garofalo.
      Nel fare una ricerca online sono “inciampata” su questo blog dove vedo avete commentato voi parenti stretti della Garofalo.
      Se non reco disturbo, sarei estremamente interessata a contattarvi. La vostra testimonianza sarebbe preziosa per il mio lavoro di ricerca.
      Chiedo nuovamente scusa alla proprietaria del blog per aver utilizzato la sua pagina per uno scopo personale.
      Grazie.
      Margherita

      • Ciao Margherita, non mi conosci ma mi trovo nella tua stessa situazione di 2 anni fa. Sto facendo la tesi di laurea specialistica su anna garofalo e sono alla ricerca di fonti. Spero mi potrai aiutare. Ti lascio la mia mail giusyreadefalco@gmail.com

  2. http://www.150anni.it/webi/stampa.php?wid=1969

    • Proprio questa sera il Consiglio delle Donne di Trento ha organizzato un evento importante:mi sembra quasi un segno aver riaperto il mio blog proprio un’ora prima dell’incontro e aver letto le sue parole.
      Che donna era, sua nonna, signora Patrizia! In tempi bui e difficili sapeva portare la speranza tipica di una femminilità sana, concreta e insieme poetica.
      Complimenti alla vostra famiglia, depositaria di un ricordo così importante.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: