Pubblicato da: chinonrisica | 10 maggio 2010

Comitati: per partecipare

Il “Governatore” locale tuona contro i comitati.
In un periodo di democrazia scippata i comitati sono, lo dimostrano i fatti, la risposta all’arroganza del potere.
Magari i cittadini si riunissero in comitati per ogni problema: la casa( senza cercare protezione nella politica clientelare), l’ambiente, la scuola, la libertà di stampa…..!
Certo, i comitati non assumono responsabilità. Ma nemmeno i partiti politici lo fanno quando non governano. E quando si governa, invece, chiunque dovrebbe essere responsabile del proprio operato, indipendentemente dall’appartenenza ad un partito politico.
La crisi della politica è crisi dei partiti di massa. Lo sanno tutti, meno( forse) l’ineffabile Dellai.
I comitati sono gli anticorpi che impediscono la necrosi del nostro sistema sociale.
Li vorrei liberi, senza contributi( beneficium accipere libertatem vendere est!), lontani dal potere per meglio controllarlo.
Il Trentino ingessato nelle clientele ha bisogno dei comitati: che siano presidio del territorio (non solo in Valsugana!), che valutino la congruità delle leggi,che stimolino dibattiti ed approfondimenti.
L’autonomia non deve essere la scusa per tacitare le voci che vengono dalla gente. Dallo scontento, dall’indignazione. Voci che devono essere ascoltate, perchè appartengono a chi finanzia una politica pletorica e troppo spesso autoreferenziale..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: