Pubblicato da: chinonrisica | 30 ottobre 2009

Angela e Margot: vertici al femminile

Abbiamo molto da imparare. Dal Corriere della Sera di oggi.

Corriere della Sera di venerdì 30 ottobre 2009, pagina 15
La sfida di Angela e Margot nella Germania delle donne

di Taino Danilo

LA SFIDA DI ANGELA E MARGOT NELLA GERMANIA DELLE DONNE
Mercoledì, in Germania, si è sentita due volte la frase «Con l’aiuto di Dio, accetto». Sono donne quelle che hanno parlato. Al mattino, Angela Merkel ha giurato per la seconda volta da cancelliera. Al pomeriggio, Margot Kiiimann è stata eletta presidente del Sinodo della Chiesa evangelica tedesca (Ekd), cioè guida dei 25 milioni di protestanti del Paese per i prossimi sei anni. Donne diverse: tanto timida la prima quanto esuberante la seconda. Ambedue per con i piedi solidamente nella tradizione cristiana tedesca Frau Merkel è figlia di un pastore protestante e ambedue al vertice della loro carriera, una a guidare i corpi l’altra a guidare le anime. Germania, terra femmina.

La signora Kilmann, 51 anni, è stata per lo scorso decennio vescovo della maggiore Chiesa regionale del Paese, quella di Hannover. E stata sposata per 26 anni, ha quattro figli e nel 2007 ha per divorziato dal marito: evento che ha creato polemiche, al tempo, ma non ha impedito al Sinodo di votarla, prima donna nella storia, a presidente, 132 voti su 142.11 quotidiano popolare Bild l’ha chiamata Papessa, niente dimeno esatto: il suo incarico è a tenni- ne e, soprattutto, sa cli non essere infallibile. Nonostante per le distanze per formazione, vita e convinzioni, ha detto che tra i suoi obiettivi c’è quello di migliorare i rapporti con la Chiesa cattolica. Per il resto, vuole riformare la «Evangelische Kirche Deutschland», la federazione dei luterani, dei riformati e dei protestanti uniti che soffre di un calo di fedeli e di difficoltà finanziarie. Lo farà bene, probabilmente: è carismatica e piace ai media. E con ironia:

«I cristiani irritabili sono in contraddizione con se stessi», ebbe a dire.

Avrà forse anche un altro problema: proprio Angela Merkel. La cancelliera ha appena formato un governo di centrodestra che non si distinguerà per mettere la politica sociale al primo posto della sua azione. L’eguaglianza economica e sociale è invece uno dei punti cardine della Ekd. Troverà, la prima donna al vertice del gregge, ascolto nella figlia del pastore?

Danilo Traino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: