Pubblicato da: chinonrisica | 23 ottobre 2009

Refolo e l’inceneritore

Per gentile concessione dell’autrice, Caterina Rosa Marino, pubblico sul blog un racconto breve che testimonia come anche i gatti siano allergici ai fumi pestiferi dell’inceneritore….
Refolo sarà ospite del blog ogni volta che la sua “mamma” riterrà opportuno usare la sua voce innocente per bacchettare i nostri comportamenti ….bestiali. Buona lettura e grazie a Katia!

Refolo e l’inceneritore

Salve, io sono Refolo, un gatto.
Nero, quasi dappertutto.
Non sono solo i miei peli a essere neri.
Ma anche il mio umore.
A causa dell’ariaccia nera che vorreste farmi respirare.

Se vi piace come mi e vi racconto, potrete incontrarmi tra le pagine di “Pochi silenzi”, libro collettivo frutto di un corso di scrittura creativa tenuto da Anna Tava presso la Biblioteca di
San Michele all’Adige nella primavera di quest’anno.
Gli allievi erano una banda di esagitati che si sganasciavano dal ridere ogni giovedì sera, e nel frattempo si sono montati la testa: ora si autodefiniscono scrittori… figurarsi!
Se loro sono scrittori, io sono un gatto filosofo…
In fondo, sono veneziano come Cacciari…e anch’io nutro certi rancori verso i piccioni, anche se è pur vero che non tutti i veneziani sono filosofi e di conseguenza non tutti vogliono sterminare i piccioni!

Ma non divaghiamo:
Sono di cattivo umore perché ascoltando attentamente un po’ qui e un po’ là, mi è parso di capire che voi umani del Trentino avete intenzione di lasciar costruire sul territorio un “termovalorizzatore”, però, di “altissimo livello ” eh!
Mica robetta da poco!
Si troverà proprio sotto il vostro naso, alle porte della città capoluogo, appena fuori l’uscio di casa in pratica.
In località Ischia Podetti.
Ma Ischia non era un’isola nel golfo di Napoli?
Che ci è venuta a fare in val d’Adige? Boh!
Se mi affaccio dalla finestrella della soffitta del convento dove vivo, potrei vedere la località prescelta se solo ne avessi voglia.
Ma non ci tengo per niente.
Non che m’importi poi molto di voi, ma di me e delle mie amiche suore sì, m’importa e molto!
Ma che vi siete fumati?
Ma che vi siete bevuti?
A ficcare le immondizie in una fossa e a dargli fuoco erano capaci pure i Neanderthal, non appena sono stati in grado di accendere un fuoco!
Mi risulta che sia passato qualche annetto da allora.
Senza offesa, pare fossero cavernicoli primitivi e mi dicono che siano stati soppiantati dai sapiens sapiens, cioè da voi…
Voi, che vi siete evoluti e civilizzati e industrializzati e tecnologizzati… e state mandando l’intero pianeta a tutto gas a schiantarsi contro un muro…e lo sapete bene, ma non riuscite a fermarvi…
E meno male che siete sapiens sapiens!
Se eravate deficiens deficiens che facevate?
Sì, sì, vi riempite la bocca di “tecnologia di ultima generazione ”, ma bruciare la spazzatura è una procedura dell’età della pietra, di antichissima generazione direi!
Lasciatemelo dire, vi trovo veramente incoerenti:
Vi sperticate a spartire i rifiuti per categorie; in certe zone della provincia siete i più ricicloni d’Italia e potreste migliorare ancora, perché lo so che voi umani trentini siete pochini, ma avete la sindrome dei primi della classe e qualche volta avete perfino ragione e ci riuscite davvero!
E allora a che vi serve un megaforno costosissimo?
Per pochi rifiuti che potreste anche ridurre alla fonte?
No, sarebbe ingiustificato sia economicamente, sia sotto ogni altro punto di vista.
Oppure…
Ma non vorrete mica dirmi che pensate di importare spazzatura da fuori provincia!
Voi riciclate i rifiuti per benino e poi importate immondezza forestiera non selezionata, tutta in disordine, alla come capita capita?
Perfino io che non nutro eccessiva fiducia nel buon senso del genere umano, e ne ho degli ottimi motivi, potrei stupirmi dell’eccesso di stupidità!
Ho sentito alla radio giù in cucina, che parlavano di un film uscito di recente “The Age of Stupid”, vi dice qualcosa?
Ma davvero siete decisi ad avvelenare l’aria con della polvere tossica?
Già siete stretti tra due fuochi (è proprio il caso di dirlo) tra gli inceneritori di Bolzano e Brescia, e l’aria cattiva non si blocca di certo al confine provinciale…
E poi ditemi, dove pensate di sistemare le ceneri velenose che rimangono? Sono rifiuti tossici di prima categoria, mica vorrete metterli sotto un po’ di sabbia come faccio io quando ricopro i miei … bisognini… li userete per concimare le vigne? O i pomari?
Non lasciatevi ipnotizzare dalle banali sirene dei fumi avvelenati.
Siate una provincia virtuosa, non perché ve lo dico io, fatelo per i vostri cuccioli!
Fatelo per la loro salute e il loro futuro.
Io cuccioli non ne ho ancora, ma non credo che vorrei destinarli a sopravvivere immersi nella fuliggine ammorbante o ad ammalarsi di ogni sorta di malattia.
Lasciatevelo dire da un semplice gatto:
Respirare aria sporca fa male alla salute e anche all’umore.
Respirare aria fresca, sana e genuina, invece rende vigorosi, energici, sereni e con la coscienza a posto.
Sono arrivato fin quassù dal mare, in cerca di serenità e aria pulita. Ho trovato quel che cercavo, e come me fanno i turisti e gli ospiti che ci raggiungono periodicamente e anche i milioni di consumatori di prodotti agricoli certificati.
Volete proprio che cambino idea?
Mi ricordate i lemming, certi roditori dei paesi nordici che ho visto in un documentario alla tv: subiscono variazioni di popolazione notevole e quando sono in sovrannumero rispetto alle risorse del territorio, l’intero branco si precipita verso il fiordo più vicino e ci si buttano quasi tutti di sotto.
Quelli che sopravvivono ricominciano come nulla fosse.
Mentre me ne stavo lì sul divano a sentire questa storia incredibile, pensavo che avrei saputo ben io come risolvere i loro problemi di sovrappopolazione, ma le suore qui, sono vegetariane e rifiutano i miei tentativi di incrementare le riserve in dispensa con qualche sorcetto tenero!
Poi ho pensato anche un’altra cosa: voi umani del mondo intero mi sembrate molto somiglianti per condizione e risoluzione a quei sorci nordici …anche voi sovrappopolati e a tutta velocità verso il baratro e la fine.
Ve l’ho detto, sono solo un gatto, e quello che amo fare è trovare la ciotola piena e spazzolarla fino all’ultima briciola, farmi una bella dormita ristoratrice, quando non sono impegnato a punire qualche irriducibile, ridicolo e sciocco superstizioso, e di tanto in tanto fare un giro a controllare che tutto proceda per il meglio.
Non fatemi brutti scherzi.
Sentite a me, siate più sobri, producete meno rifiuti, e, come diceva un mio collega filosofo, pensate più a essere che ad avere, più a essere che ad apparire, …
E quei pochi rifiuti che ancora produrrete, riciclateli fino all’ultima lattina.
Io qui mi sentivo in vacanza tutto l’anno.
Ma non resterà dunque nessun paese pulito al mondo?
Detesto il fetore del fumo, se poi è alla diossina, mi si rizzano i peli sul groppone, dallo spavento!
E di traslocare sono stanco.

Annunci

Responses

  1. Refolo, hai trovato un posto che fa proprio per te nel sito di Giovanna!

  2. Refolo è un ospite graditissimo: ogni volta che vorrà dire la sua sarò lieta di dargli spazio, con il permesso di mamma Katia.

  3. Complimenti a mamma Katia per aver cresciuto un gatto che, a quanto pare, è molto più intelligente dell’uomo sapiens sapiens!

  4. Adottiamo Refolo! Anche se ha una splendida famiglia a S.Michele sarà contento di avere anche tanti altri amici. I gatti, si sa,amano bighellonare, lasciarsi accarezzare e coccolare da chi ne apprezza la regalità.
    La sua simpatia irresistibile è frutto della saggezza di mamma Katia ….. e anche un po’ del resto degli abitanti di casa!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: