Pubblicato da: chinonrisica | 15 luglio 2009

Un lavoro senza fine…..

C’è un’arroganza estrema tra chi chiede misure più restrittive per l’età pensionabile dei comuni mortali.

Il principio dello Stato di diritto fallisce miseramente quando, nello stabilire norme valide per tutti , si è consapevoli che tali norme non verranno applicate alla propria realtà.

E così le donne andranno in pensionea 65 anni, ma le parlamentari ( italiane ed europee ) no.

E mi piacerebbe sapere a quale età andranno in pensione i ( o le) componenti della Corte di Giustizia che ci obbliga ad equiparare, nel momento finale, ciò che non è mai stato eguale, fin dall’inizio.

In un mondo diverso il principio sarebbe sacrosanto. Nell’Italietta delle sgualdrinelle al servizio del sultano, no!

E siccome sono fedele al principio del” no taxation without representation”, ritengo che le prime azioni positive siano quelleatte ad  incentivare la presenza delle donne in politica.

Anche con la misura della detassazione delle campagne elettorali ( che mi è valsa qualche insulto, ora un po’ meno anonimo )e con la misura della detassazione degli stipendi femminili( chissà se l’anonimo/a contestatore/trice se la prenderà anche con Pietro Ichino>.Ma forse si, l’ignoranza e l’ideologia miope e settaria non hanno limiti….).

Un Parlamento ed una Corte di giustizia che si siano trovati a vivere i problemi reali delle lavoratrici produrrebbero leggi e sentenze più giuste e meno teoriche.

Annunci

Responses

  1. Amici, poichè sono poco pratico di internet vi prego di collocare il mio documento in quei siti o blog che possono diffondere in rete il mio drammatico inascoltato appello alle istituzioni italiane. Grazie, Salvatore de Salvo

    SECONDO INVIO
    ————————

    10 DOMANDE CHE UN CITTADINO ITALIANO, PUGLIESE DI NASCITA E RESIDENZA,
    RIVOLGE AL GOVERNATORE DELLA REGIONE PUGLIA, DOTT. NICHI VENDOLA,
    CONFIDANDO NELLA SUA VOLONTA’ DI RISPONDERE.

    1) Perché, Lei che pone la questione morale al di sopra di ogni Sua azione, non ha risposto alle mie due raccomandate (28 aprile 2009 e 2 maggio 2009) che La informavano su una azione immorale che il Direttore Generale della ASL-BA (Avv. Lea Cosentino) stava perpetrando in danno di 86 tirocinanti: prima stabilizzati o in odore di stabilizzazione e poi rigettati per strada ?

    2) Perché, Lei che ha sempre sostenuto di tenere moltissimo all’inclusione sociale della gente svantaggiata e in stato di disagio (“Si va verso uno Stato compassionevole che vede il povero come terminale muto di un flusso di pietà del sistema” – EpolisBari 10/02/2009), ed ha dichiarato (“Adesso sono veramente incazzato; faremo di tutto per difendere la stabilizzazione dei precari della Sanità” – la Repubblica 24/02/2009), non ha sentito l’impulso e il dovere, sul citato vergognoso episodio, di attivare il Suo Assessore alla Sanità e di dimostrare – con i fatti – la Sua solidarietà verso gli 86 disperati ?

    3) Perché la Sua notoria sensibilità nei confronti delle arti e della poesia non l’ha fatta sobbalzare quando Le ho descritto la reazione di mia moglie (“. . . amore mio, ti prego, aiutami a morire, non sopporto più di vivere così, non sopporto più di vederti così”) alla negata stabilizzazione in ASL-BA ? (mia lettera raccomandata “I Sinistri della Sinistra” inviataLe il 28/04/2009) Forse la politica Le impone di reprimere il sentimento umano della pietà ?

    4) Perché, Lei che pone alla politica, quindi al Suo ruolo, “. . . il problema di non delegare al potere giudiziario il compito di intervenire chirurgicamente sulla macchina pubblica per estirpare i fenomeni strutturali di malcostume e di corruzione” (Corriere del Mezzogiorno – 7/07/2009) non è intervenuto sul succitato episodio di malasanità che riguardava, come da me denunciato, illeciti commessi da Dirigenti della ASL-BA appartenenti alla Sua area politica ?

    5) Perché, Lei che “. . . alla crisi risponde con le assunzioni: ben 7600 internalizzazioni più qualche migliaio di stabilizzazioni, con la creazione di società (in house) per riportare i servizi all’interno delle ASL” (Corriere del Mezzogiorno – 22/05/2009) non ha proposto al Suo Direttore Generale dell’ASL-BA di trovare per tutti gli 86 tirocinanti una soluzione che fosse vantaggiosa per la ASL-BA ed evitasse lo scandalo di gettare nella disperazione 86 disagiati con relative famiglie ?

    6) Perché, Lei che denuncia come “. . . il sistema di potere sanitario appaia impermeabile alla domanda di moralizzazione e di cambiamento” (Corriere del Mezzogiorno – 7/07/2009), dimostra di non tenere in nessuna considerazione la denuncia di un cittadino che, dopo aver lavorato un anno nella ASL-BA, per esservi stabilizzato deve accettare “l’aiuto” del dirigente compiacente che si offre di costruirgli una pratica di invalidità psichica ovviamente falsa ? (mia lettera “Un problema da risolvere” inviataLe a mezzo lettera protocollata il 26/06/2009 ed a mezzo fax + email il 29/06, il 1°/07, il 3/07, il 6/07, l’8/07, il 10/07, il 13/07: rimaste senza risposta).

    7) Perché Lei preferisce il ruolo di “persona che sceglie di non sapere”, “persona che predilige lavarsene le mani” e quindi “persona al disopra di ogni sospetto” a quello più edificante di “Comandante della nave” (la Regione Puglia) che premia gli onesti ed è spietato con i truffatori ed i ladri di qualsiasi bandiera politica, e che si assume di fronte ai pugliesi la responsabilità sia dei meriti che dei demeriti relativi all’attività di governo regionale ?

    8) Perché Lei ha ignorato la mia proposta operativa, scaturita da ciò che avevo visto in un anno di tirocinio, di istituire nella ASL-BA un Servizio Monitoraggio Sprechi dedicato ai controlli mirati e tempestivi in ogni settore/reparto ? Perché Lei non incentiva l’ingresso, nelle strutture sanitarie che dichiara essere il Suo “fiore all’occhiello”, di uomini che possono dimostrare di saper allontanare le tentazioni; che hanno il coraggio di denunciare – prima delle indagini di polizia – lo spreco e la corruzione; che si distinguono per la propria dedizione e la propria professionalità ? (mie lettere raccomandate “Sanità senza Sprechi” inviate ai Dirigenti della ASL-BA il 1°/04/2009 ed a Lei il 14/04/2009: rimaste senza risposta).

    9) Perché, Lei che dichiara “La destra nasconde i drammi di chi perde il lavoro e di chi precipita nella povertà; dobbiamo aiutare i ceti popolari di chi vive nella paura per il proprio futuro e di perdere il proprio lavoro” (La Gazzetta del Mezzogiorno – 11/05/2009) non ha risposto a nessuna delle seguenti mie lettere che descrivevano il mio dramma esistenziale causato dal lavoro negato ? (lettere del 5/03, 12/03, 14/04, 28/04, 26/05, 1°/06, 26/06, 29/06, 1°/07, 3/07, 6/07, 8/07, 10/07, 13/07, 14/07/2009).

    10) Perché, quando nel febbraio 2009 Le dedicavo riflessioni e suggerimenti in campo politico, Lei si rivolgeva allo scrivente in questi termini: “Ti ringrazio Salvatore per la tua analisi, come sempre densa di verità e spunti di riflessione. Buon tutto Nichi”. E, dopo appena due mesi, quando Le ho esposto un problema di malasanità e di ingiustizia sociale (temi che hanno qualificato la Sua carriera politica), ha deciso di alzare nei miei confronti un muro di indifferenza e di spietato silenzio ? Perché i Suoi atteggiamenti nei confronti delle persone che La stimano e Le vogliono bene sono più mutevoli di una nuvola sospinta dal vento ?

    Illustre Dott. Nichi Vendola, considerando che domandare è lecito e rispondere è cortesia, rimango in fiduciosa attesa di leggere le Sue esaustive risposte alle mie dieci domande.

    Rispettosi saluti, Salvatore de Salvo
    Bari, 17 luglio 2009

    —————————————-
    SALVATORE DE SALVO
    Via Napoli 234/H – SoleLuna
    70127 S. Spirito (BA)
    tel 389-6828228
    salvatoredesalvo@libero.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: