Pubblicato da: chinonrisica | 30 giugno 2009

Errata Corrige

 

 

Ho erroneamente indicato il titolo del racconto di Campanile. Si chiama “licenza liceale” anche se ero certa che in una vecchissima edizione in mio possesso avesse il titolo che ho indicato in precdenza. Ne pubblico un breve estratto. Pura saggezza.

 

“Ricordati dunque che questo e’ l’esame piu’ importante e difficile della vita. Piu’ che quelli dell’Universita’. Alla licenza liceale si fa veramente l’inventario del bagaglio che ci accompagnera’ sempre, nelle vicende buone o nelle cattive, e che abbiamo raccolto in tanti anni di studio, di fatica e di sofferenza. Ricordi? Cominciasti bambino con l’asilo e le elementari. … Poi il ginnasio, il liceo, le prime trecce su un grembiule nero che ti fecero palpitare. … Poi alle partite di calcio, o ai concerti, la domenica. … E poi la vita, gli occhi d’una ragazzina (spesso una compagna di classe); per lei cercasti di emergere, per lei studiasti la lezione. E ora la licenza liceale. Domani sara’ finita. L’Universita’ e’ un’altra cosa. Li’ ognuno ha scelto la materia ch’egli crede piu’ adatta a se’ e di tutto il resto dello scibile non e’ tenuto a occuparsi. Quando e’ morto Timoteo? Che m’interessa? Io debbo fare l’ingegnere. O il medico. In quest’ultimo caso potrebbe interessarmi di che cosa e’ morto. Da Achille Campanile a Enrico, 1973. Tratto da “Manuale di conversazione”, Rizzoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: