Pubblicato da: chinonrisica | 28 maggio 2009

630+315+5

Ridurre il numero dei parlamentari è possibile e sarebbe anche doveroso. Tuttavia non con i sistemi populisti e demenziali usati dal pdl in queste giornate pre-elettorali.

Raccogliere le firme per richiedere la modifica di una articolo della Costituzione è assurdo ed inutile.

Non lo si può abrogare come una legge ordinaria,( con le 500000 firme raccolte da IdV ad esempio per il lodo Alfano) non è possibile ricorrere ad una legge di iniziativa popolare (con il progetto redatto in articoli e le 50000 firme a sostegno dello stesso).

Si tratta di uno specchietto per le allodole, da parte di chi avrebbe i numeri per una riforma costituzionale di sola maggioranza . Forse poco elegante sul piano istituzionale, ma utilissima su quello concreto.

630 deputati e 315 senatori, più i senatori a vita sono troppi e, soprattutto, non hanno garantito ciò che si ripromettevano: cioè di allontanare il pericolo del regime.

La nostra democrazia fittizia e svuotata unisce ad una stampa asservita una pletora di rappresentanti del nulla. Per di più nominati dalle segreterie di partito. Se deve essere così almeno siano pochi.

Ci costerà meno mantenerli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: