Pubblicato da: chinonrisica | 21 febbraio 2009

Operazione naftalina

 

Operazione naftalina: per gli amici ( e i meno amici, numerosi!) che leggono il mio blog,  un vecchio articolo pubblicato su “L’Adige” di un paio di anni fa.

Sa il cielo quanto abbiamo bisogno d’amore!

 

 

“Le disgrazie non vengono mai sole e dopo le nostre poco lusinghiere vicende politiche ed economiche scopriamo, vergognosi, di essere un popolo di scarsi baciatori. Gli italiani, da una ricerca effettuata su 5429 uomini in Spagna, Svezia, Gran Bretagna, Germania, Italia e Francia, si dedicano al bacio, intenso e prolungato, solo in una striminzita percentuale del 7%. Molto meglio di noi gli Spagnoli, impegnati per un invidiabile 44% , peggio di noi( ma è una magra soddisfazione) i Britannici, con uno 1% quasi imbarazzante. Che fine hanno fatto gli eredi di quel Catullo, malizioso ed intrigante, che invitava la sua Lesbia a baciarlo mille volte e ancora cento e dopo ancora mille e dopo cento? E non di bacetti a fior di labbra si accontentava il poeta, dal momento che fu lui a rendere di uso comune il torrido basium di origine celtica, sostituendolo, nella lingua parlata,al più casto osculum, classico ed un po’ troppo inamidato. Gli psicologi parlano di crisi dell’affettività, tipica di un paese poco gioioso e preoccupato per il proprio futuro.Viene da chiedersi perchè tanti negozi di biancheria fantasiosa abbiano prodotto la caduta dell’effusione più significativa e celebrata. Fretta?Timidezza? Proliferare di pubblicità che mettono in discussione la freschezza dell’alito ed evidenziano la presenza di una placca che Giulietta e Romeo ignoravano beatamente? Quel che è certo, e sono avvertiti i nostri baciatori spilorci, è che le donne amano i baci e lo dimostrano il successo di film assai poco espliciti sul piano del sesso e molto intrisi di tenere aspettative e languidi preludi. Quante lacrime trattenute davanti al Clint Eastwood stagionato e stropicciato dei Ponti di Madison County, quanto palpitare davanti al rude Reth di Via col Vento! Baci e non amplessi, promesse e non realismo spietato. Per una volta tanto le promesse possono bastare,possono essere il fine e non il mezzo, stupire e non ingannare, soddisfare e non illudere. Purchè siano frutto d’amore , fatte di sentimento sincero, non solo di cioccolato.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: