Pubblicato da: chinonrisica | 18 gennaio 2009

Molti ammirano, pochi sanno (Ippocrate)

Il coro dei supporter dell’ex-capo si è scatenato.Lettere ai giornali ( con carenti controlli e riletture formali), commenti sul forum di IdV Trentino, sottoscrizioni.

Incredibile come sia difficile accettare regole democratiche da parte di chi preferisce essere assoggettato alle decisioni altrui!

Si comprende perfettamente come in questo Paese possa vincere e governare Berlusconi. Quando si reagisce scompostamente alla richiesta di trasparenza bisogna sospettare.  E gli interventi che ho letto sono in gran parte scomposti, offensivi, insultanti.

O meglio lo sarebbero se arrivassero da chi ha titolo per insultare. “Quando redarguisci un ubriaco”, dice un proverbio,” redarguisci un assente” e sono convinta che alcuni siano inebriati dalla bonomia apparente dell’ex coordinatore . Modi suadenti e sorrisi, condiscendenza e disponibilità: doti che hanno reso cieca anche me, per molti molti anni.

Come non comprendere allora che qualche anima semplice si faccia abbindolare?

Il potere, inoltre, spaventa e solletica coloro che pensano di poterne essere colpiti o avvantaggiati.

La disobbedienza allo Statuto e alle delibere dell’Esecutivo (  paragonabili in parte alla Costituzione e al Governo del partito) passano in secondo piano, davanti al carisma e all’aver pagato molto di tasca propria ( ma i bilanci non ci sono…). Chissà perchè, ma questa storia l’ho già sentita. Basta leggere Giorgio Bocca sul Venerdì di questa settimana e ci si accorgerà che il paragone calza.

Un uomo sorridente e semplice, che tuona per il rispetto delle regole finchè non è lui stesso a dovervi sottostare, che scavalca le decisioni del proprio Esecutivo, che sceglie i collaboratori ,in barba alle decisioni collettive , sulla base delle amicizie personali,che lancia i fedelissimi all’attacco  sui giornali per screditare chi desidera democrazia e rispetto, che non mostra i bilanci e che non firma per le mozioni che imporrebbero la trasparenza nelle nomine delle società partecipate dalla politica…….Signori, a chi state pensando?

Il miglior sedativo per le smanie rivoluzionarie consiste in una poltrona ministeriale, che trasforma un insorto in un burocrate.
Giovanni Giolitti

Annunci

Responses

  1. In certi momenti a Berlusconi, in altri a Dellai … di cui guarda caso siamo stati costretti ad essere alleati … ma dicono che eravamo obbligati dal nazionale e/o dalle scelte storiche del partito … Il guaio e’ che non essendoci una versione ufficiale sulla posizione del nazionale, ognuno puo’ far credere quanto vuole. Se non si potessero attaccare a questa, allora non si potrebbero attaccare di conseguenza neanche a quella storica: IdV sempre con la sinistra. Difatti, visto che siamo un partito che piu’ di principi che per la convenienza si sarebbe potuto obiettare a tale alleanza che Dellai ha ben poco dell’uomo di sinistra: ex democristiano antidemocratico e clientelare … uhm… antidemocratico e clientelare … chissa’ a chi sto pensando adesso …

  2. Il nazionale aveva dato l’o.k. Non si trattava certo di un obbligo. IdV Trentino è sempre stata libera.
    Sarebbe stato opportuno conoscere i termini dell’accordo, però! Quali punti del programma di IdV sono stati accettati? Quali cassati senza speranza? E perchè Firmani non sottoscrive la mozione PD sulla trasparenza nelle nomine all’interno delle partecipate? ( vedi Adige di sabato pag.16). Ripicche e potere non sono quello che vogliamo dal nostro partito.
    Si può essere alleati,col magone, ma con dignità.

  3. Questo potrebbe essere un punto da discutere con il commissario, intendo chiarire se siamo con la maggioranza o con l’opposizione e chiedere chiarificazioni sui punti che si “devono” condividere e altre sulle quali possiamo prendere posizione autonoma.
    In sintesi proprio quello che dici tu Giovanna, “nero su bianco” avere una traccia dei punti concordati …per il resto ognuno per se e Dio per tutti …anche se qualcuno in questo ultimi tempi stava facendosi strada con il principio dell’ “ognuno per se ed IO per tutti” 🙂

  4. Vero, cara Brunella. Li abbiamo fermati, ma speriamo di avere fatto in tempo. Ci sono molti risvolti strani che andranno approfonditi. Davanti a tutti, in un’Assemblea pubblica che ci renda finalmente protagonisti nel nostro partito.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: