Pubblicato da: chinonrisica | 13 dicembre 2008

L’Eversivo

Votare per Di Pietro è immorale. Le parole di Berlusconi sono il sintomo di quanto lontano ormai siano, in Italia, il senso della correttezza istituzionale e della legalità.

L’unico uomo politico costantemente e realmente assolto da ogni accusa mossagli da avversari e detrattori, l’unico ad aver dato un po’ di speranza agli Italiani degli anni ’90, oberati da corruzione e tracollo economico, sarebbe, così, un immorale, un eversivo.

Di Pietro può piacere oppure no, ma il suo ruolo chiarificatore nell’andamento intrallazzone dell’Italia craxiana è indubbio.

Le monetine lanciate all’uscita dell’hotel Raphael mi sono sembrate un momento liberatorio e incruento, da parte di un popolo vessato da un malcostume antico e arrogante.

Erano anni forti e rivoluzionari. Una rivoluzione in nome della legalità.

Ho scoperto lì quanto potevo aiutare i miei giovani alunni, dando loro la certezza che solo le regole possono aiutarci a vivere onestamente.

I più forti non hanno bisogno della legge: per loro andrebbe meglio la giungla in cui combattere ( e vincere) con le armi della prepotenza e della prevaricazione.

Il diritto aiuta i deboli, gli indifesi, i meno prepotenti. Coloro che possono contare solo sulla forza della conoscenza.

“Non vi è animale più cattivo dell’uomo senza legge”, diceva Savonarola.

In questi anni bui, di valori capovolti, di immoralità gratuita e di ignoranza ostentata,sembra che ci vogliano far credere il contrario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: