Pubblicato da: chinonrisica | 11 dicembre 2008

Bilancio di fine anno

Tempo di bilanci, personali e in Consiglio Comunale.

L’approvazione di un bilancio è operazione complessa e, immaginavo, soprattutto contabile. Invece no.

Si parla di quanto fatto in Consiglio, della crisi economica, delle speranze per il futuro….ma assai poco di capitoli di entrata e di spesa o di cifre.

E si parla per ore….temo che , se continuerà così,la discussione ( o meglio, i monologhi) si protrarrà per tutta la prossima settimana, sabato mattina compreso.

Di questo passo trascorrerò in Consiglio anche la notte di Natale. Se servisse a cambiare la ritualità un po’ trita di questi passaggi obbligati andrebbe anche bene, ma ,purtroppo, non è così.

Tommaso Iori ieri sera è intervenuto con maestria e mi ha fatto pensare che, forse, non occorre essere edotti in contabilità pubblica per esporre le proprie considerazioni.

Basta essere una cittadina, avere occhi per vedere, orecchie per sentire e piedi rapidi, per schivare marciapiedi sempre meno puliti.

Così mi sto preparando. Bilanci a tutto campo per la fine di questo 2008.

Annunci

Responses

  1. …piedi rapidi, per schivare marciapiedi….come dici tu, ma anche piedi e gambe rapide…e solide per riuscire a scendere dai nostri autobus cittadini. Per i quali, secondo il mio criterio di guida dentro una citta’, abbiamo assunto dei piloti di formula uno…sollevo questo piccolo problema che non e’ da sottovalutare.
    Per il resto, cara chinonrisica, ripeto il detto della Lady di Ferro: “Se vuoi che di qualcosa si parli…dillo ad un uomo, se vuoi che qualcosa si faccia…dillo ad una donna”

    certo non condivido molto delle idee della Thatcher…ma su questo punto io credo che le si potrebbe concedere un Oscar e la cosa si ri-conferma sempre…senza ombra di dubbio

  2. …e piove….e piove….

    ma il popolo IdV non e’ solubile in acqua …parafrasando una frase di un ufficiale a mio figlio, quando prestava servizio sotto le armi … correva per salvarsi da uno scroscio di temporale e l’ufficiale gli disse: “il soldato non e’ solubile in acqua”

    quindi tutti in piazza a Bologna per lo sciopero generale, certo che anche casini che dice che in un periodo come questo non bisognerebbe scioperare …anzi fare il contraio…

    cosa vorra’ dire? suggerisce forse di lavorare 16 ore invece di 8 ….
    …ma non si e’ forse reso conto che tutti i venerdi’ mattina Alitalia invia lettere di licenziamento a centinaia di dipendenti che devono lasciare il posto di lavoro dalla mattina alla sera?
    questo lo so per eperienza diretta, ma altre ditte o aziende che sono nella stessa condizione, magari su scala piu’ ridotta ma con gli stessi problemi occupazionali?

    …e quindi cosa devono fare i lavoratori…no non scioperare…ma fare i doppi turni….

    ….e in questo modo i datori di lavoro cosa devono fare per “liberarsi” fisicamente dei dipendenti che non riescono piu’ a pagare …all’arma bianca ?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: