Pubblicato da: chinonrisica | 26 novembre 2008

Giochi di Giunta

E’ il day after della vittoria di Lorenzo Dellai.

Fine dei proclami sul voto morale ed utile a liberare il Trentino dalla barbarie di destra. L’assalto alla diligenza è partito e tutti vogliono il posto al sole in Giunta, che consenta ad un ulteriore consigliere di accedere alla distribuzione di poteri e “poterini”.

Tutti, tranne IdV.

E questo silenzio sarebbe meritorio, degno di una lode sincera se fosse accompagnato dalla richiesta, forte e convinta, visibile e chiara, di un cambiamento nella politica trentina del monolite dellaiano.

Niente richieste di assessorati, ma niente inceneritore; niente assessorati, ma via la nomina politica dei giudici del TAR; niente assessorati, ma dimezziamo le agenzie partecipate…….potrei continuare a lungo!

Invece tutto tace. Si parla di noi solo per evidenziare che ci siamo, che lo “straordinario successo elettorale”, che ci ha tolto 7000 voti, ha portato in Consiglio Provinciale IdV: ma non si sa nulla delle prospettive del partito.

Su cosa vorremo impegnarci? Come raggiungeremo i risultati ( o almeno l’abbozzo degli stessi) se non siamo in Giunta e stiamo, silenziosi fin da subito, in Consiglio?

Lo spettacolo penoso delle rivendicazioni degli “alleati” dimostra che la nobiltà degli intenti era l’ennesimo gioco di potere. Potere che verrà gestito per altri cinque anni come i precedenti dieci, con l’avallo di IdV.

Perchè occuparsi allora di politica? Se non si può incidere sulle scelte, non si può lasciare campo libero ai maneggioni che inizieranno, tra poco, a spartirsi la torta del sottogoverno( e lì  staremo a vedere che cosa farà un’IdV che si era sempre mostrata sdegnata davanti a questa lottizzazione della serva), perchè impegnarsi?

Quando un partito politico riesce ancora a trasmettere ideali e a spingere all’indignazione civile, può essere contento di sè.

All’opposizione lo avremmo potuto fare. Come presenza critica lo possiamo ancora fare( chi ci vieta di passare all’opposizione al primo provvedimento inaccettabile?).

Ma temo non lo si vorrà. Il posto al caldo c’è. All’ombra del potente di turno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: