Pubblicato da: chinonrisica | 29 ottobre 2008

Pietra su pietra

Mentre noi protestiamo, votiamo e ci indignamo,  ieri,a Chisimaio, importante città del sud della Somalia, una giovane donna è stata lapidata.

Nei paesi islamici il condannato viene solitamente sepolto nel terreno fino al collo o bloccato in altri modi simili. La morte può essere causata da danni al cervello, da asfissia o da una combinazione di ferite, mentre la persona può essere colpita più volte senza perdere conoscenza, sicché l’agonia diventerebbe in tal caso molto lenta.

La lapidazione ha origini antichissime e mira a coinvolgere tutti i membri della comunità nell’uccisione di un soggetto ritenuto pericoloso per il gruppo.

Aisha Ibrahim Dhuhulow aveva solo 23 anni, era stata accusata di adulterio. E’ stata portata al supplizio con mani e piedi legati, velo verde sul capo e il volto coperto da un velo nero. Nello stadio di Chisimaio era già stata scavata una buca  e lei vi è stata sepolta fino al collo. E’ stata poi colpita da nugoli di pietre, fino alla morte. Che non è sopravvenuta subito: per accertarsi che fosse davvero morta la poveretta è stata disseppellita due volte e poi, visto che era ancora viva, la tortura è continuata.

I familiari hanno tentato di soccorrerla, ma i poliziotti islamici lo hanno impedito, sparando sulla folla che chiedeva un atto di pietà…

Questa è la legge islamica in un Paese, la Somalia, che non ha tradizioni islamiche consolidate e antiche. Questo è quanto il fondamentalismo islamico ha in serbo per il mondo che vorrebbe colonizzare.

Accogliere è un imperativo fondamentale, vigilare sulla democrazia, l’uguaglianza, il ripudio della contaminazione tra ideologie religiose e diritto lo è altrettanto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: