Pubblicato da: chinonrisica | 22 settembre 2008

Scelte dolorose

Ci sono momenti che è difficile vivere senza interrogarsi continuamente sul significato delle proprie azioni.Momenti in cui la coerenza e la linearità sembrano dover cedere davanti  a ragioni ritenute  superiori e collettive. Credo , alla luce di tali  riflessioni,che  ,nelle elezioni di ottobre,il ruolo di Italia dei Valori, nella coalizione di Lorenzo Dellai sarà problematico, crudelmente necessario,fortemente innovativo.
La convivenza con una forza fino ad ora di sola opposizione potrà, per gli alleati, non essere idilliaca, ma le recenti vicende giudiziarie, fatta salva la presunzione di innocenza,parlano di un’isola un po’ meno felice di quel che si credeva, più vicina alle miserie del resto d’Italia, con l’assaggio di quell’arrosto di cui molti sospettavano l’esistenza, avendone già annusato il fumo.  E la politica, quella che non si fa con la morale, ma nemmeno senza,è rimasta attonita, senza nè vinti nè vincitori.
Non ha senso, a mio avviso, interrogarsi sui tempi dell’intervento della magistratura. In Italia, ed in Trentino, si vota tanto spesso che se si dovesse avere  un occhio di riguardo per i tempi elettorali non si emetterebbe mai alcun provvedimento.
Ma la fiducia di chi vota è l’unico vero capitale di un politico onesto. Tradirla o abusarne è una colpa immane,perchè fiducia e fede hanno la stessa radice etimologica e derivano da un termine greco che indica persuasione, convincimento.
Trarre vantaggio da una errata convinzione altrui è politicamente iniquo, prima ancora che penalmente rilevante ed un’intera classe dirigente,nel nostro Paese, ha la responsabiltà di aver allontanato dall’esercizio del voto una parte troppo grande di cittadini. 
Ma se ha un senso parlare di rinnovamento, se la penosità di una selezione fatta a colpi di avvisi di garanzia potrà avere anche un risvolto di utilità, allora è questo è il momento di credere davvero di poter essere il laboratorio politico tanto millantato e oggi piuttosto in dissesto.
La generosità di chi mette a disposizione il proprio consenso, anche con qualche rimbrotto e un po’ di scontento, è la prova della fiducia in una volontà sincera di cambiamento e di serietà.
Confesso di aver avuto non poche perplessità su di un accordo difficile in un momento difficilissimo. E confesso che ancora temo che le logiche seduttive del potere possano sporcare l’ansia di politica sincera, trasparente e quotidiana che ho condiviso con molti degli amici di Italia dei Valori, in Trentino come altrove.
Ma accettare la sfida in nome di una speranza è un’avventura che può essere vissuta, se davvero si crede di poter fare, con responsabilità, il proprio dovere.Lo splendido isolamento avrebbe soddisfatto l’orgoglio, un lavoro di squadra potrà produrre, dei risultati più utili. 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: